Giuseppe Marotta

Giuseppe Marotta nasce a Napoli nel 1902. Si trasferisce nel 1925 a Milano dove intraprende con successo la carriera di giornalista. Fu per due decenni redattore del "Corriere della sera" e collaborò con le riviste satiriche "Guerin Meschino" e "Bertoldo". Appassionato di cinema fu acuto critico, nonché sceneggiatore e soggettista cinematografico. Nel 1947 pubblica per "Bompiani" una raccolta di 36 racconti già pubblicati sul "Corriere della sera" dal titolo "L'oro di Napoli", che riscuote un grande successo e diventerà un film nel 1954 per la regia di Vittorio De Sica. Nel 1949 pubblica "A Milano non fa freddo" testimonianza sui duri anni del dopoguerra.
Altre opere di successo "San Gennaro non dice mai no" , "Gli alunni del sole", "Gli alunni del tempo", "Al cinema non fa freddo" e "L'oro di Hollywood". Muore nella sua città nel 1963.

Leggi l'articolo di Bruno Aletta "Giuseppe Marotta: L'anima di Napoli"    Espresso napoletano, settembre 2006